Esistono già molti bei movimenti. A quanto ci risulta, però, non esiste nel mondo un altro movimento che proponga a tutti gli uomini e donne di buona volontà, di varia tradizione spirituale o filosofica, di ritrovarsi ogni mese a pregare – in qualsiasi forma – e digiunare per trovare insieme le vere soluzioni alle sfide comuni che interessano il pianeta.

“Maranatha Conversion” propone di realizzare il dialogo costante attraverso la bellezza e l’arte; a tal fine, si avvale dell’aiuto di artisti che fungono da “vettori”.

“Maranatha Conversion” è nata nel cuore di Mons. André Léonard, ma di fatto è un movimento di laici convinti dell’importanza di scoprire o riscoprire la forza della preghiera.

Tutto ciò che vediamo nel mondo esterno è nato nel mondo interiore, nel cuore, nel pensiero di qualcuno. Partendo da questa costatazione, riteniamo che sia necessario tornare alle fonti e immergervi di nuovo il nostro cuore: da qui emergeranno le soluzioni che Dio non mancherà di ispirarci. Essendo credenti, crediamo anche nei miracoli e siamo convinti che arriveranno fatti e soluzioni per ora inimmaginabili.

Poiché i fondatori e i primi partecipanti di “Maranatha Conversion” sono cattolici, ci esprimeremo come tali. Questo non significa assolutamente che rifiuteremo le altre tradizioni spirituali o filosofiche. Occorrerà solo che ognuno “traduca” a parole proprie ciò che cercheremo di condividere con tutti. Contiamo sulla comprensione e la bontà di ogni persona.